Broker di opzioni binarie: la regolamentazione in Italia

In molti paesi europei il trading delle opzioni binarie è ancora visto come una forma di gioco d’azzardo. Nel nostro paese la regolamentazione dei mercati finanziari è fornita dalla CONSOB, (Commissione Nazionale Italiana per le Società e la Borsa), l’organo per la tutela degli investitori istituito nel nostro paese nel 1974.

La CONSOB regolamenta i mercati finanziari in Italia, inoltre tutela la trasparenza e la correttezza del mercato e dei risparmiatori. Tuttavia, mentre la Consob riconosce la classificazione delle opzioni binarie come strumento finanziario degno di regolamentazione secondo le direttive del MiFID, si ritiene che la natura delle opzioni binarie, nonché il modo in cui i trader pubblicizzano i prodotti, abbia le sembianze delle scommesse. Binario21.org In pratica, le opzioni binarie non vengono considerate come strumenti finanziari nel nostro paese: è perciò improbabile che venga concessa una licenza sui prodotti finanziari da parte della CONSOB a quelle imprese che offrono opzioni binarie.

La Commissione considera illegali le opzioni binarie inserite nel commercio italiano ragion per cui diventa praticamente impossibile commercializzare le opzioni binarie a livello europeo poiché il rischio di censura è alquanto elevato.

Agli italiani è permesso aprire account di opzioni binarie attraverso i broker offshore: tuttavia sono molti quelli che vengono bloccati dai provider italiani, quindi il broker può ritrovarsi, da un momento all’altro, con l’account bloccato. Il rischio, in tale situazione, sarebbe enorme visto che se un broker è costretto a chiudere, i tempi necessari per la restituzione del denaro ai trader sarebbero lunghissimi. La restituzione del denaro potrebbe anche non verificarsi mai.

Possiamo dedurre che i trader di opzioni binarie in Italia corrono diversi rischi. Possedere una licenza MiFID non basta al broker che vuole avere un business in Italia.

L’alternativa è quella di affidarsi a dei broker esteri ammessi dalla regolamentazione italiana e optare per il commercio delle opzioni binarie modificato in stile europeo, presente nell’IG Index del Regno Unito. Solo così i trader italiani sono sicuri di non correre il rischio di essere bloccati.

Secondo la CONSOB le opzioni binarie in Italia sono legali. Il broker di opzioni binarie che si registra come commerciante italiano deve per legge richiedere la licenza alla CONSOB o optare per una licenza europea che deve essere convalidata dalla stessa AnyOption sicuro? I broker italiani non approvati dalla Consob, violano la legge e potrebbero perciò essere accusati di aver commesso un reato.

Se volete dedicarvi al trading di opzioni binarie in Italia, dovete non solo conoscere alla perfezione il settore, ma anche le regolamentazioni fornite dagli organi competenti come la Consob. Inoltre è importante che siate sicuri al 100% del broker scelto al fine evitare di la perdita di ingenti somme di denaro investendo su uno che non è in possesso della licenza e che potrebbe essere chiuso da un momento all’altro. La sicurezza è un fattore di fondamentale importanza nelle azioni di trading per riuscire a guadagnare e a rientrare negli investimenti ed evitare di trovarvi davanti enormi perdite.

Di seguito alcuni dei migliori broker italiani in possesso di licenza Consob.

24Option
E’ stata una delle prime aziende ad ottenere la convalidazione della licenza CONSOB. Offre guadagni sostanziosi e dispone di più di 100 beni.

10Trade
Si tratta di un nuovo broker di opzioni binarie: dopo l’apertura si è sottoposta sottoposta a rigorosi e numerosi controlli in diverse giurisdizioni al fine di acquisire le licenze commerciali anche in Italia. 10Trade richiede solo un deposito minimo di 200 euro e offre una grande quantità di attività tra cui scegliere, come ad esempio le opzioni a lungo termine.

AnyOption
Si tratta di uno dei più antichi broker di opzioni binarie, il primo a veder convalidate alcune licenze internazionali, compresa quella italiana. E’ operativo su una piattaforma di trading unica e in-house al 100%, ed è questa la sua peculiarità.

Gli errori da evitare quando si fa trading online

Il trading online e senza alcun dubbio una buona opportunità per guadagnare del denaro extra o addirittura, anche se questa affermazione va presa con la dovuta cautela, per poter cambiare lavoro e stile di vita. Il trading online infatti, offre ottime opportunità di guadagno anche a chi di finanza e matematica non ne capisce poi più di tanto, un’opportunità a dir poco golosa che però non deve far pensare in alcun modo alla possibilità di fare soldi senza alcun impegno o in brevissimo tempo www.eotrading.com. Il trading online infatti è da considerarsi a tutti gli effetti un lavoro, un’attività quindi da svolgere in maniera continuativa e con impegno e dedizione, e certamente non come fosse un semplice gioco in cui investire il proprio denaro e tentare la sorte.

La maggioranza dei neo trader che si affacciano su questo mondo infatti, fallisce ancor prima di iniziare, con pochissimi trader che riescono a trasformare questa attività in un vero e proprio business con il quale guadagnare cifre anche molto elevate. Alla base della maggioranza dei fallimenti troviamo nemmeno a dirlo un pessimo approccio a quest’attività, a causa spesso di errate conoscenze o di disinformazione che promette la via miracolosa al guadagno in poco tempo. Ovviamente una simile attività non esiste e la sola idea di investire il proprio denaro ed il proprio tempo senza aver pria imparato ad usare i tanti strumenti necessari, a leggere grafici ed informazioni nel modo corretto, ed i diversi modi di fare investimenti, è fallimentare per sua natura.

Per quanto detto finora, appare ovvio come un giusto approccio al trading online ed una mentalità adeguata da parte del neo trader ricoprano i più ruoli fattori per rendere remunerativa nel tempo questa attività, ed è per questo che si seguito elencheremo quelle che, a nostro giudizio, sono le principali regole da rispettare per fare trading online con successo demo + opzioni binarie.

Come prima regola non potevamo non indicare l’essere professionali e disciplinati. Il trading è un lavoro come tutti gli altri, si può fare da casa e dal proprio pc, ma non per questo è meno impegnativo di un lavoro in ufficio con altre persone. Acquisire le conoscenze giuste ed il metodo di investimento più adatto al proprio carattere ed al proprio stile di vita è un processo lungo che però può essere facilitato da un approccio organizzato che preveda ad esempio di tenere traccia di ogni investimento effettuato, o di eventuali titoli da controllare, un vero e proprio diario di investimento da aggiornare costantemente.

La seconda regola che ci sentiamo di consigliare è quella di non pensare al denaro durante gli investimenti. Per quanto possa sembrare assurda come regola, è fondamentale ricordare che il trading online può portare a dei guadagni solo nel tempo ed a seguito di un percorso corretto, ed è bene quindi imparare a ragionare in termini di statistiche e probabilità piuttosto che di denaro investito, guadagnato o perso, online trading broker [italia] anche per evitare che il fattore emotivo guidi le nostre scelte portando a conseguenze disastrose per il nostro trading.